Mens sana in Mentana

Sempre lucido il pensiero,
quando ludico, quando serio,
materia sottile smonta e rimonta:
fatti opinioni discerne confronta.

Sempre attento al suo linguaggio
vispo segugio d’antico lignaggio
sia notiziario, sia maratona
l’errore punisce. Ma spesso perdona.

Della rete non teme l’onta,
sicuro di petto la vede l’affronta.
Imbecille è l’utente che la metà basta?
Son pronte faville: lo punta e lo blasta.

Dell’Enrico, il noto Mentana,
possiamo dir: “meritata fama”!
La mente è materia, vuole l’incudine!
Se il colpo è dolore, il resto,

è gratitudine.
This entry was posted in poesie. Bookmark the permalink.

Comments are closed.