Monotòno

Vorrei funzionare,
sempre positivo,
a mo’ d’esponenziale.

Venire dal nulla e
all’infinito salire
veloce a piacere.

Mutare di continuo ed essere,
in rapporto a me stesso,
io stesso il mio mutamento.
This entry was posted in poesie. Bookmark the permalink.

Comments are closed.