Morandi Educandi

Simpatico, il Gianni
sorride alle foto.
Sospeso nel vuoto
racconta i suoi anni.

Il Divo è devoto
ai post giornalieri:
piaceri e doveri
racconta in remoto.

E sfoggia pensieri,
in ogni livrea,
l’immensa platea
virtuale da ieri.

La politica, la cefalea,
i bigné con la panna,
acclama o condanna!
…a mò di marea.

Qualcuno che osanna
il genio ch’é dietro
alla foto di Pietro,
o forse di Anna.

Come palla di vetro
il Divo poi para
la sfida corsara
di un pènsiero tetro.

E la fan, un po’ amara,
al suo divo l’amore
con tutto l’ardore
sincera dichiara.

E un altro, con calore:
“Maestro, che faccio?”
Racconta il fattaccio
accaduto da ore.

Il suo accidentaccio
il Morandi conforta:
ciliegin sulla torta
ecco un abbraccio!

E lì,
brillante, la normalità
si nasconde al velo
dell’evidente celebrità.

This entry was posted in poesie. Bookmark the permalink.

Comments are closed.