Meditatio

Sono seduto nella posizione giusta però mi fa un  po’ male la schiena.
Sento prurito sul volto.

Mi hanno detto che devo sopportare,
ma ora mi gratto, non ce la faccio più.

Sembro proprio figo così,
speriamo che la bionda là in fondo mi noti.
La camicia è apposto,
con la schiena dritta ho proprio un’aria seria.

Quell’idiota della vicina stamattina ha lasciato di nuovo
la cenere sulle scale, quando torno gliene dico quattro,
anzi no, lascio correre e poi lo dico alla riunione condominiale
così le faccio fare una pessima figura davanti a tutti,
così la smette quella pazza isterica,
che per ogni fesseria fa sempre un casino esagerato.

[altri quindici minuti di flusso di pensiero]

Quant’è insopportabile questo rumore di macchine là fuori.
Stasera mi cucino due uova in padella con i piselli,
come quelle del ristorante domenica scorsa,
devo prendere la ricetta su internet.

OK, è suonata la campanella, apro gli occhi e mi stiracchio.
Ne parlano tanto bene di questa meditazione,
ma io mi sento come prima.
Che fesserie ste cose orientali.

This entry was posted in pensieri. Bookmark the permalink.

Comments are closed.